Salute, ciao

Aggiornato il: mar 25

Salute, ciao,

salute a te lumachina nel prato,

immersa e schiumante nel pacciame

che è un bosco ad altre altezze, di schegge e perline


salute, ciao amico sconosciuto

dal nome “scoiattolo”,

tu serio, con manine, con dentini

tu che non affondi come me, per grazia, tra le nocciole


salute, ciao volo d’uccelli,

uccelli, in cori, in assoli

lo stormire vostro così adatto al giorno

e il canto prolungato così identico alla notte


salute, ciao pigri gattini

nati in una scatola, addormentati sorridenti,

abili verso le magiche cavallette saltellanti,

bella è la gioventù vostra, nella magia della Natura


salute, ciao mantide

che non fuggi mai da ciò che non sai,

tu che sfidi la falce e l’automobile, tu la più verde,

principessa della fragilità del piccolo mondo


salute, ciao potente capra

il cui sguardo non mente

tua è la sapienza, immensa ma a noi ignota,

di chi sa cogliere boccioli teneri, i fiori di poesia della Natura


(continua)



Lumache


Visti dall’alto siamo così:

lumache che schiumano d’orgoglio

credendosi gonfie di grandezza

in false velocità di orologi tristi

0 visualizzazioni